%PM, %17 %468 %2018 %12:%Ott

AMIU E UNIVERSITĂ€, ACCORDO SIGLATO

Amiu S.p.A. Taranto e Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” collaboreranno per progetti di ricerca e per l’efficientamento gestionale dell’azienda.

La firma dell’accordo, avvenuta il 16 ottobre a Palazzo di Città da parte del presidente Carloalberto Giusti e del magnifico rettore Antonio Felice Uricchio, alla presenza dell’assessore alle Società Partecipate Gianni Cataldino, sancisce un’unità d’intenti condivisa da entrambe le istituzioni: guardare al territorio come elemento da tutelare e valorizzare. Sostanzialmente, quindi, Amiu diventerà un laboratorio in scala 1:1, un caso di studio dove sperimentare, oltre a innovazioni nel campo della gestione del ciclo dei rifiuti e degli impianti, anche modelli non convenzionali di governance, coinvolgendo esperti di diritto ed economia.

«Il rapporto con il mondo accademico, che Amiu in realtà già coltivava seppur limitatamente all’ospitalità nei confronti dei laureandi – ha commentato il presidente Giusti – andava ripensato per renderlo più saldo, ricco di spunti nuovi. Con il magnifico rettore Uricchio, che ringrazio per la tempestività e l’entusiasmo con i quali ha risposto alle mie sollecitazioni, abbiamo avviato questo percorso compiendo il primo passo rappresentato dall’accordo che stiamo firmando oggi e al quale seguiranno approfondimenti e piani di intervento necessari per garantirgli gambe solide».

«Questa è un’intesa che esprime già forte volontà di collaborazione – ha spiegato Uricchio – seguendo quanto compiuto in questi anni a Taranto, con la presenza dell’Università degli Studi di Bari. È anche un modo per partecipare ulteriormente all’esperienza di consolidamento dell’immagine cittadina: Amiu potrà contare sui laboratori del polo scientifico-tecnologico, sul corso di laurea magistrale in Scienze dell’Ambiente e della Natura, che proprio a Taranto tiene il secondo anno dedicato alle bonifiche, sul capitale più importante che abbiamo, ossia i nostri giovani».

Anche l’assessore Cataldino ha colto l’importanza dell’accordo, sottolineando come sia per Amiu un modo di andare oltre il proprio recinto operativo, mostrandosi anche capace di svolgere un ruolo propositivo, formativo, ispirato allo sviluppo.

Letto 378 volte