%PM, %17 %712 %2012 %18:%Ott

AMIU INCONTRA LE SCUOLE

Continuano gli incontri dibattiti tra l’Amiu e i cittadini. Coinvolti questa volta gli insegnanti, gli alunni e i genitori della scuola Salvemini di Lama. Il tema trattato è sempre la raccolta dei rifiuti “porta a porta”, ma ancora tanti i quesiti e le novità.

Differenziare è importante perché è la legge che lo impone, Taranto è infatti consorziata con i consorzi nazionale come il CONAI (Consorzio Nazionale Imballaggi) e COREPLA (Consorzio Nazionale Per il Recupero della Plastica), perché riporta un vantaggio economico per il Comune e per i suoi cittadini, infine per il rispetto dell’ambiente. L’organico e gli sfalci di potatura vengono utilizzati come compost, la plastica e la carta vengono mandate all’impianto di selezione, di proprietà, che ne ricava delle balle che vengono vendute dal Comune. La città di Taranto spende in media 4.500 per smaltire tutto l’indifferenziato in discarica, sicuramente con una raccolta differenziata accurata il risparmio sarebbe netto. L’obiettivo prefissato è raggiungere il 40% della raccolta differenziata entro la fine del prossimo anno nella città di Taranto, mentre per lo specifico del quartiere di Lama è del 70% di raccolta. Ancora tanti i dubbi dei cittadini attenti e sensibilizzati all’argomento: per il legno della matita o il legno dei mobili, essendo materiale trattato, va conferito nell’indifferenziato. L’AMIU sta predisponendo una guida con più di 500 voci di rifiuti con l’indicazione del contenitore di conferimento e chiede il sostegno del Comune per i costi della stampa

 

Letto 1219 volte