AMIU Taranto - Azienda multiservizi

Il Presidente di Kyma Ambiente, l'Avv. Giampiero Mancarelli,

rende noto che

 

È stata nominata la commissione interna per la puntuale verifica della documentazione amministrativa dei candidati alle procedure di selezione pubblica indette ad agosto 2020 e sospese a causa dell'emergenza da Covid-19.

A breve, quindi, verranno pubblicati sul sito istituzionale di Kyma Ambiente gli elenchi degli ammessi e il relativo diario delle prove. 

L'occhio elettronico di Kyma Ambiente contro il "turismo dei rifiuti". Le nuove videotrappole installate sul territorio comunale cominciano a dare risultati più che significativi.
 
In appena 36 ore hanno già immortalato numerosi abbandoni di ingombranti e conferimenti di rifiuti fuori dalle fasce orarie consentite.
 
Sono 43 le sanzioni elevate in meno di due giorni grazie ai dispositivi posizionati su viale Unità d'Italia, strada che collega Taranto a Talsano. In particolare i trasgressori ripresi dalle videotrappole collocate nei pressi del Vivisport, viaggiavano tutti in direzione Taranto e, approfittando dei cassonetti verdi dell'indifferenziato collocati all'ingresso della città, scaricavano rifiuti a qualsiasi ora, anche ingombranti.
 
I residenti e le attività della zona hanno più volte sollecitato l'installazione delle videotrappole per contrastare quello che viene definito il turismo dei rifiuti. Dai paesi della provincia e dai quartieri dove è attiva la raccolta differenziata, infatti, in tanti approfittano della presenza dei cassonetti stradali di confine per scaricare sacchi di rifiuti indifferenziati al loro passaggio verso la città.
 
Un fenomeno aumentato drasticamente nelle ultime settimane e che Kyma Ambiente, in collaborazione con la Polizia Municipale e su impulso dell'amministrazione Melucci, vuole arginare, per garantire igiene e decoro nelle zone maggiormente colpite.
 
I risultati premiano la scelta: 43 sanzioni, da 50 a 500 euro, in 36 ore. Nei prossimi giorni verranno pubblicati anche i risultati delle altre videotrappole installate su viale del Rinascimento, via Ospedalicchio, via Etolia e via Scoglio del Tonno.
 
«Abbiamo risposto ai residenti e alle attività di quella zona - ha commentato il presidente Giampiero Mancarelli -, che chiedevano maggiori controlli attraverso il sistema delle videotrappole. Il fenomeno del turismo dei rifiuti è in aumento e vogliamo contrastarlo per evitare che le postazioni di cassonetti stradali ancora presenti si trasformino in discariche. Continueremo a lavorare affinché le sanzioni comincino a scoraggiare certi cittadini che si credono più furbi di altri. Voglio ringraziare gli operatori della sala di monitoraggio e controllo di Kyma Ambiente che stanno davvero facendo un importante lavoro di repressione unitamente alla Polizia Municipale».

È stato avviato nei giorni scorsi il nuovo servizio di raccolta differenziata all'interno del centro commerciale “Porte dello Jonio”, in linea con quanto voluto dalla amministrazione comunale.

Kyma Ambiente, infatti, ha provveduto a fornire al Centro tutti i contenitori utili per svolgere al meglio la raccolta differenziata da parte degli esercenti all'interno della galleria commerciale, oltre ad informare la direzione dello stesso centro sulle corrette modalità di conferimento.

A tal fine, è stata allestita una idonea area di raccolta nella quale sono stati ubicati oltre trenta contenitori tra Vetro, Multimateriale, Indifferenziato ed Organico.

"Continua quindi il rapporto di collaborazione con la grande utenza commerciale utile per traguardare più velocemente gli obiettivi fissati dalla amministrazione Melucci in tema di percentuali della raccolta differenziata” ha dichiarato durante l’incontro con i vertici del centro commerciale il presidente di Kyma Ambiente, l’avv. Giampiero Mancarelli.

“Come società vogliamo lasciare sempre un’impronta positiva nei territori in cui ci troviamo. Parliamo di business sostenibile. Questo ci permette di sviluppare dei report periodici per capire la nostra capacità di sviluppo e di selezionare e diversificare bene i rifiuti.” ha dichiarato il direttore della galleria, Mauro Tatulli.

A margine dell’incontro l’avv. Mancarelli ha ricordato come con la differenziata il rifiuto diventi una risorsa. Motivo per cui verrà presto installato anche presso questo centro commerciale, così come già avvenuto lo scorso dicembre all'interno del parcheggio pubblico di via Anfiteatro, un’Ecobox, una macchina mangia plastica che permetterà ai clienti di avere immediatamente dei buoni spesa da utilizzare subito in cambio di bottiglie di plastica che potranno conferire all'interno della stessa macchina.

Da qualche giorno i cassonetti ingegnerizzati posizionati nel Borgo sono accessibili a tutti gli utenti, anche a chi non è in possesso della card personale da utilizzare per l’apertura.
 
La scelta di optare per questa soluzione è dettata dall'imminente avvio della raccolta porta a porta dedicata ai commercianti, dal raddoppio dei cassonetti gialli del multimateriale su alcune mini-isole ecologiche, e dell'aumento del numero di postazioni. Il tutto per consentire un migliore conferimento da parte dei cittadini, e dei numerosi turisti, nelle more dell'adozione dei servizi integrativi disposti su indicazione dell'amministrazione Melucci.
 
Kyma Ambiente, d’intesa con l’assessore Paolo Castronovi, ha quindi deciso di lasciare libero temporaneamente l’accesso ai cassonetti ingegnerizzati, al fine di garantire l'eliminazione delle criticità riscontrate.
 
Sarà inoltre intensificata l'attività di controllo e sanzionamento, come già sta avvenendo, per il conferimento dei rifiuti fuori dalla fascia oraria consentita e l'abbandono di ingombranti e materiali pericolosi. Stretta anche sul "turismo dei rifiuti", ovvero su quella inclinazione a conferire nelle aree dove non è ancora attiva la raccolta differenziata. Questo comportamento, in quanto vietato, è sottoposto a sanzioni che vanno da 50 a 500 euro.
 
«Con questa soluzione diamo una risposta concreta alle criticità emerse nelle ultime settimane - ha commentato il presidente Giampiero Mancarelli -. Lasciare libero l’accesso agli ingegnerizzati ci consentirà di garantire maggiore igiene e decoro in città. Ma si tratta di un provvedimento assolutamente temporaneo, valido solo per il periodo necessario ad avviare quei servizi integrativi che miglioreranno la raccolta differenziata. Invitiamo i cittadini, quindi, a effettuare correttamente la raccolta differenziata: ricordiamo di pressare la plastica e di piegare il cartone prima del conferimento, e che nell’indifferenziato va depositato soltanto ciò che non è possibile differenziare, e non quello che non si vuole differenziare».
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Si informa che i mesi di Luglio e Agosto 2021 le Isole Ecologiche e CCR  osserveranno i seguenti orari di apertura al Pubblico:

Dal Lunedì al Sabato

dalle ore 07:30 alle 13:00

La pulizia notturna delle strade sarà sospesa ancora fino al 31 maggio.

Lo ha deciso il Comune di Taranto, nell'ambito delle misure predisposte per la "fase 2".

 

Il sito AMIU Taranto è un progetto realizzato da Parsec 3.26 S.r.l.

Torna all'inizio del contenuto