AMIU Taranto - Azienda multiservizi

Inaugurato l'Ecocompattatore Coripet presso il centro commerciale "Porte dello Jonio” di Nhood. Sono intervenuti l’avv. Giampiero Mancarelli presidente di Kyma Ambiente, l’ing.Cosimo Natuzzi dirigente tecnico di Kyma Ambiente, il dott. Mauro Tatulli direttore del centro commerciale "Porte dello Jonio" e il dott. Nicola Manzulli direttore di Spazio Conad. L'installazione di un ecocompattatore fornito da Coripet, Consorzio senza fine di lucro per la raccolta delle bottiglie in PET ad uso alimentare, è il risultato di un protocollo d'intesa tra Kyma Ambiente, Comune di Taranto, Galleria "Porte dello Jonio" e Spazio Conad. 

Per gli utenti utilizzare l’Ecocompattatore sarà molto semplice. Basterà conferire le bottiglie in PET vuote, non schiacciate e con l'etichetta intatta e leggibile per raccogliere i punti. Ogni bottiglia varrà un punto. 20 bottiglie equivalgono ad 1 euro da utilizzare all'interno dello Spazio Conad del Centro Commerciale Porte dello Jonio a fronte di una spesa minima di 20 euro. La raccolta punti avviene scaricando l'app gratuita "Coripet" o ritirando la Card Coripet nel supermercato. L' Ecocompattatore è ubicato in un’apposita area esterna individuata dalla direzione del centro commerciale Porte dello Jonio. In questo periodo di avvio sarà presente nei pressi dell’Ecocompattatore un’assistente che fornirà indicazioni e supporto alla clientela, sia per il conferimento delle bottiglie, sia per la sottoscrizione della Card Coripet.

Il mangia-plastica è uno dei pilastri per l'economia circolare perché le bottiglie conferite dagli utenti verranno riciclate e con il granulo prodotto si realizzeranno nuove bottiglie in PET (il cosiddetto ciclo "Bottle to Bottle"). Il progetto è stato possibile in quanto il Comune di Taranto, Kyma Ambiente e Coripet promuovono fortemente l’economia circolare e una sempre maggiore sensibilizzazione sul tema della tutela ambientale che parte dalla corretta gestione dei rifiuti all’interno delle utenze domestiche.

«Questo nuovo Ecocompattatore rappresenta una delle azioni concrete di economia circolare a Taranto» commenta il presidente di Kyma Ambiente Giampiero Mancarelli. «Arriveranno altri macchinari a disposizione dei cittadini, che si sono già rivelati virtuosi nel conferimento di bottiglie all’Ecobox Kyma 4.0 posto nel cuore del borgo nel parcheggio di via Principe Amedeo. Oggi arriviamo in un’altra zona cittadina e continueremo ad estendere questi presidi di tutela dell’ambiente e riutilizzo delle risorse. Siamo certi che in tanti daranno il loro contributo, anche per incentivare ulteriormente il diffondersi della raccolta differenziata. Stiamo lavorando affinché Taranto sia esempio virtuoso, laboratorio delle buone pratiche ambientali. Una città, una comunità che diventa esempio per altre comunità».

Il commento di Mauro Tatulli, direttore del centro commerciale Porte dello Jonio: «Anche un piccolo gesto, come lo smaltimento responsabile di una bottiglia di plastica, può generare un impatto positivo verso le persone e il pianeta, e gettare un seme di prosperità per il futuro. La sostenibilità è il motore che anima ogni nostro progetto e anche attraverso questa iniziativa intendiamo confermare il nostro supporto ai territori in cui operiamo, ai talenti che li vivono e alle istituzioni che li governano, facendoci portavoce della missione della nostra azienda, Nhood: trasformare i luoghi del commercio in piazze di socialità e cultura, ricche di servizi pensati per il benessere delle persone, di oggi e del domani».

«Conad e la Jonica Retail, da sempre attente alle tematiche ambientali ed allo sviluppo sostenibile, hanno voluto contribuire fattivamente sostenendo questa importante iniziativa» commenta Nicola Manzulli, direttore di Spazio Conad. «Per noi esiste solo un modo di fare commercio: farlo in modo sostenibile attraverso un insieme di azioni concrete basate sulla partecipazione e sull'inclusione. Per noi la vicinanza al territorio ed alla comunità viene prima di ogni cosa. È questo il senso più autentico dell'espressione "una comunità è più grande di un supermercato"».

Taranto accoglie nuovamente il suo Santo Patrono. Dopo il ridimensionamento dei festeggiamenti a causa del periodo più difficile della pandemia, la città si riaccende per onorare San Cataldo. E così come in occasione della recente Settimana Santa, Kyma Ambiente ha potenziato i suoi quotidiani servizi di pulizia per consegnare igiene e decoro durante le giornate di celebrazioni e processioni. Un programma raddoppiato di interventi di spazzamento con operatori e mezzi, svuotamento cestini e riassetto dei percorsi toccati dai pellegrinaggi con la statua del Santo.

Il dispositivo di pulizia, impegnato ogni giorno nelle consuete operazioni, viene ulteriormente fortificato da interventi mirati. Dopo la preparazione del fine settimana, gli interventi saranno mirati in occasione degli appuntamenti di domenica prossima. Le squadre di Kyma Ambiente in azione, come di consueto, nelle prime ore del mattino e torneranno nel pomeriggio nel cuore della Città vecchia per il primo momento della tradizionale cerimonia de “u Pregg” che si svolgerà nella Basilica Cattedrale. Gli interventi di pulizia e riassetto riguarderanno le strade limitrofe e verranno estese alla zona di accesso al molo Sant’Eligio, che vedrà la partenza di nave Cheradi per la processione a mare, e l’area del terminal bus – porta Napoli per garantire le migliori condizioni durante tutto l’evento.

I servizi continueranno anche nelle giornate di lunedì 9 maggio e martedì 10 per la tradizionale processione per le strade di Taranto, con partenza dalla Cattedrale e il passaggio nel borgo con l’attraversamento del ponte girevole. Gli operatori di Kyma Ambiente, prima, durante e dopo il pellegrinaggio, si occuperanno dello spazzamento di tutte le strade del percorso e dello svuotamento cestini. Operatori impegnati in testa alla processione, prima dell’arrivo nelle varie strade, e in coda con il riassetto delle strade dopo l’attraversamento dei fedeli.

«Dopo la Settimana Santa, riabbracciamo anche i festeggiamenti del Santo Patrono San Cataldo e siamo pronti per garantire igiene e decoro» commenta il presidente di Kyma Ambiente Giampiero Mancarelli. «I nostri operatori daranno, come ogni giorno, il loro contributo affinché si possa assistere ai festeggiamenti in uno scenario accogliente. Occasioni come questa fortificano lo spirito di comunità e di appartenenza, pertanto ci rivolgiamo ai cittadini affinché possano collaborare con noi per tutelare la nostra Taranto».

Stando alle disposizioni dell'ordinanza n. 1 del 26.04.2022 del Comune di Taranto sul "Programma di sanificazione e deblatizzazione sul territorio comunale" comunichiamo che è l'Acquedotto Pugliese S.p.A. ad interessarsi della deblatizzazione delle reti fognarie pubbliche. È obbligo degli amministratori di condominio provvedere alle sanificazioni per le pertinenze private.
Kyma Ambiente, come negli anni passati, è interessata alla disinfestazione da altri agenti infestanti (mosche, zanzare, etc) secondo il seguente calendario

 

SETTORE SERVIZI ESTERNI

MARZO 2022

APRILE 2022

MAGGIO 2022

GIUGNO 2022

LUGLIO 2022

AGOSTO 2022

SETTEMBRE 2022

OTTOBRE 2022

Incontrare la gente, ascoltare suggerimenti e richieste, per un confronto continuo sulla raccolta differenziata. Dopo l’esordio di fine aprile in piazza Medaglie d’Oro e piazza Messapia, così come annunciato Kyma Ambiente aumenta gli appuntamenti con il suo sportello itinerante all’aperto. Tra maggio e giugno sono già programmate undici date in cui l’infopoint con la «K verde» sarà presente in diverse zone della città per un dialogo costante sulla corretta differenziazione dei rifiuti, specificare come, dove e quando conferire i propri sacchetti, spiegare i diversi colori dei contenitori, capire le modalità giuste per contribuire a trasformare il rifiuto in risorsa.

Lo stand come punto di riferimento nelle piazze tarantine per accogliere le indicazioni di chi vive i quartieri, un luogo dove poter esporre problematiche, esigenze e, perché no, anche critiche. L’obiettivo è quello di fornire tutti gli strumenti giusti affinché i veri protagonisti di questa rivoluzione, i cittadini, possano affrontare la quotidianità della raccolta differenziata nel miglior modo possibile. A contatto con la gente, il presidente di Kyma Ambiente Giampiero Mancarelli e le «sentinelle dell’ambiente», i percettori di reddito di cittadinanza coinvolti nel progetto dell’azienda in house del Comune di Taranto e della stessa istituzione cittadina, che da oltre un mese sono impegnate sul territorio in azioni di informazione e sensibilizzazione sulla corretta gestione dei rifiuti.

Ecco il calendario dell’infopoint di Kyma Ambiente con tutti gli appuntamenti che si terranno dalle ore 10:00 alle ore 12:00: mercoledì 4 maggio in piazza Castello, venerdì 6 e sabato 7 in piazza G.Ramellini, il 13 e 14 in piazza M.Immacolata, il 20 e 21 a Talsano in piazza della Vittoria, il 27 e 28 a San Vito, nel piazzale nei pressi del civico 400 di viale Jonio, il e 4 giugno in via di Palma nel tratto del civico 80.

«Finalmente possiamo di nuovo incontrare la gente dopo tanti mesi di distanziamento forzato» commenta il presidente di Kyma Ambiente Giampiero Mancarelli. «Con il miglioramento delle condizioni legate al Covid, scendiamo in piazza per ascoltare la voce dei cittadini. Siamo pronti e disponibili ad accogliere le loro rimostranze e a elaborarle per migliorare il nostro servizio. La raccolta differenziata è un cambiamento epocale della nostra vita, a Taranto è partita da poco più di due anni e in piena emergenza sanitaria. Ci vorrà tempo e solo l’informazione continua e il confronto con la gente potranno portare risultati importanti in questa rivoluzione che coinvolge tutti».

Buon riscontro in piazza Medaglie d’Oro: l’iniziativa di Kyma Ambiente anche in altre zone di Taranto

Informare sulla corretta raccolta differenziata, specificare come, dove e quando conferire i propri sacchetti, spiegare i diversi colori dei contenitori, capire le modalità giuste per contribuire a trasformare il rifiuto in risorsa. Un bilancio positivo per il weekend dedicato all’ecologia, sulla scia della Giornata mondiale della Terra, che Kyma Ambiente ha organizzato in piazza Medaglie d’Oro.

Allestito un info-point a cui tanti cittadini si sono rivolti per chiedere notizie e chiarimenti sulla raccolta differenziata. Vista la recente installazione di nuove isole ingegnerizzate in altre zone della città, tra cui proprio questa piazza, il presidente Giampiero Mancarelli e il personale di Kyma Ambiente per illustrare le novità, spiegare il corretto conferimento dei rifiuti e fornire materiale informativo agli utenti. A supportare l’iniziativa, una sorta di sportello all’aperto sulla raccolta differenziata, le «sentinelle dell’ambiente». Si tratta dei percettori di reddito di cittadinanza coinvolti nel progetto di Kyma Ambiente e Comune di Taranto che da quasi un mese sono impegnati sul territorio in azioni di informazione e sensibilizzazione sulla corretta gestione dei rifiuti. Un’attività di notevole rilevanza, specialmente in queste zone di Taranto che stanno affrontando per la prima volta il cambiamento da raccolta indifferenziata a differenziata.

Proprio per il riscontro ricevuto, l’info-point verrà riproposto anche in altre zone cittadine. Nei prossimi giorni saranno organizzate altre tappe in altri quartieri, sempre all’insegna del contatto con il cittadino e con il fine di fornire un’informazione continua e capillare. 

«Scendiamo in piazza per aiutare i cittadini, perché la raccolta differenziata è un obiettivo che riguarda tutti» commenta il presidente di Kyma Ambiente Giampiero Mancarelli. «Abbiamo parlato con la gente, ma soprattutto abbiamo ascoltato i loro commenti, suggerimenti e, perché no, anche le critiche. Raccogliamo ogni indicazione perché puntiamo ogni giorno a migliorare il servizio. Le percentuali sulla differenziata a Taranto stanno aumentando, ma non ci basta e non può bastare. Si tratta di una vera e propria rivoluzione, per questo servirà tempo, ma abbiamo toccato con mano che la gente sta rispondendo in maniera adeguata».

La sicurezza passa anche dal benessere del lavoratore. In occasione del 28 aprile, Giornata mondiale per la salute e la sicurezza sul lavoro, Kyma Ambiente consegna nuovi servizi a favore dei propri dipendenti nell’impianto di selezione rifiuti da raccolta differenziata «Pasquinelli». Un presidio operativo di grande importanza per Taranto, perché da qui partono tutte le squadre impegnate nella raccolta dei rifiuti differenziati e viene selezionato il cosiddetto Multimateriale: carta, cartone, plastica e metallo. I rifiuti vengono compattati in balle e venduti ai consorzi di filiera, che li trasformeranno in nuovo materiale riciclato. Ogni balla venduta rappresenta un’entrata economica per la città.

L’impianto, di proprietà di Kyma Ambiente, rende operativa la raccolta differenziata, pertanto più i cittadini differenziano, più risorse arriveranno a beneficio di tutti. E a proposito di utilità, la dirigenza aziendale ha recuperato e dato nuova vita all’area dedicata agli spogliatoi e ai servizi igienici dell’impianto «Pasquinelli». È stato aumentato il numero dei servizi a disposizione dei dipendenti, all’interno di un edificio dotato di impianti idrici ed elettrici di ultima generazione che rispettano tutte le normative in tema di sicurezza.

Specialmente nel periodo caratterizzato dalla pandemia, Kyma Ambiente mette a disposizione dei propri dipendenti una maggiore sicurezza dal punto di vista igienico-sanitario: avere a disposizione nuovi luoghi per igienizzarsi dopo il turno di lavoro rappresenta un vantaggio anche quando il lavoratore torna nella propria abitazione.

La struttura è alimentata da energia elettrica prodotta con pannelli fotovoltaici e l’acqua calda sanitaria proviene da pannelli solari termici. Anche questo aspetto si coniuga con il rispetto dell’ambiente, ma soprattutto della persona che lavora all’interno dell’impianto. Questo tipo di alimentazione genera anche un notevole risparmio energetico. Sicurezza sul luogo di lavoro è anche tutela della propria privacy e dei propri effetti personali, per questo i nuovi spogliatoi sono dotati di un innovativo sistema di videosorveglianza che monitora costantemente gli accessi all’area.

Questa zona ospiterà anche quattro nuovi ambienti destinati agli uffici dei responsabili di servizio e ai capisquadra, dotati di tutte le attrezzatture operative per coordinare al meglio le attività lavorative.

«In questa giornata partecipiamo al messaggio mondiale di maggior rispetto per i lavoratori» commenta il presidente di Kyma Ambiente Giampiero Mancarelli. «L’impianto “Pasquinelli” diventerà il vero hub aziendale. Qui saranno trasferite la direzione e il centro di coordinamento di tutte le attività, affronteremo un percorso di rinnovamento finalizzato a rendere migliore l’operatività interna e di conseguenza fornire un servizio più efficiente alla città di Taranto». 

Il sito AMIU Taranto è un progetto realizzato da Parsec 3.26 S.r.l.

Torna all'inizio del contenuto